La Scrivania Letteraria

Vita Activa di Hannah Arendt

Vita Activa – La Condizione Umana

Hannah Arendt

In condizioni di benessere economico e pace civile che ne è della libertà politica? Qual è lo spazio consentito a un agire politico che non sia solo angusta difesa degli interessi materiali o rituale comportamento elettorale?” 

Incipit (prologo): 

“Nel 1957 un oggetto fabbricato dall’uomo fu lanciato nell’universo, e per qualche settimana girò intorno alla terra seguendo le stesse leggi di gravitazione che determinano il movimento dei corpi celesti – del sole, della luna e delle stelle. Certamente, il satellite costruito dall’uomo non era come la luna o le stelle, non era un corpo celeste che potesse rimanere in orbita per un tempo che a noi mortali, vincolati al tempo terrestre, sembra eterno. Tuttavia, per un certo periodo, esso riuscì a rimanere nel cielo e si mosse in prossimità dei corpi celesti, come se fosse stato ammesso in via sperimentale alla loro sublime compagnia”.

Ad apertura di libro: 

“Eminente caratteristica del dubbio cartesiano è la sua universalità, il fatto che nulla, nessun pensiero e nessuna esperienza, possa sottrarvisi. Nessuno ha forse esplorato più onestamente le sue vere dimensioni di Kierkegaard quando fece il salto – non dalla ragione, come pensava, ma dal dubbio – nella fede, introducendo il dubbio nel cuore della religione moderna”.

IMG_1443.JPG.

.

.

Brani tratti da Vita Activa – Hannah Arendt

 

Tags :
#legam,#leggere,#libreria

Condividi:

2 risposte su “Vita Activa di Hannah Arendt”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.